back

Omnibus: Attività e collaborazioni. La valorizzazione del territorio e il Consorzio per il turismo Giudicarie Centrali

È un impegno costante e progressivamente più impegnativo quello che vede in prima linea il Consorzio per il Turismo delle Giudicarie Centrali nella valorizzazione del territorio. Un’azione che passa attraverso una fitta rete di collaborazioni.
Direttore_RediPollini.JPGRiconosciuto dalla Provincia Autonoma di Trento nel 2002, ma attivo fin dalla sua istituzione, nel 1984, il Consorzio è una struttura associata di promozione, coordinamento nonché sviluppo turistico e commerciale delle Giudicarie Centrali. Tre gli obiettivi cardine «valorizzare la cultura locale recuperandone e rilanciandone le tradizioni, gli usi, i costumi – sottolinea il direttore del Consorzio per il Turismo Giudicarie Centrali, Redi Pollini - stimolare i turisti e i cittadini a partecipare agli eventi sia come utenti che come attori e fautori degli stessi; creare occasioni di interesse e di richiamo per fruitori esterni, turisti potenziali. Per la realizzazione di tali obiettivi, il Consorzio ha sempre valorizzato l’attività di tutte le Associazioni di volontariato presenti sul territorio, al fine di rendere fruibili tutte quelle opportunità che di volta in volta si presentano».
Questo perché, aggiunge Pollini «siamo convinti che la possibilità di fare rete permetta di riunire le forze operative, a volte purtroppo disperse o isolate, e di superare gli interessi dei singoli (siano essi albergatori, amministratori o associazioni) per uno sviluppo turistico che va a beneficio di tutte le categorie economiche operanti nella zona».
Un modo inoltre per far fronte ad alcune difficoltà «come ad esempio – prosegue il direttore – la burocrazia che spesso si pone come barriera insormontabile nella gestione dei servizi associati o comunque delegati da terzi». 
Diversi i servizi che vengono offerti, in primis verso gli ospiti: «La strategia di sviluppo primaria attuata dal Consorzio – commenta Pollini – è la valorizzazione delle emozioni e delle esperienze offerte dal turismo rurale in tutti i suoi aspetti». Un turismo che cerca inoltre di superare alcune criticità quali, ad esempio, la destagionalizzazione, la qualificazione del turismo extra-aberghiero (appartamenti, B&B, residence) e la diversificazione dell’offerta turistica – esperienziale. 
pesca_vacanza_giudicarie_20.jpgIn questo rientra sicuramente lo sforzo avviato nell’ambito della Pesca che vede la zona dell’Alto Sarca come destinazione leader in Italia per la pesca su fiumi e torrenti ed è in concorrenza con la Slovenia e l’Austria. «La partnership con l’Associazione Pescatori – sottolinea il direttore - prevede la gestione dell’intero servizio Pesca. Rilascio permessi per i soci abitanti i tutti i Comuni della zona dell’Alto Sarca. Circa 8.000 i permessi di pesca ospiti rilasciati nel 2018 e circa 700 i permessi stagionali. Per Trentino Fishing inoltre il Consorzio è leader di progetto per la vendita dei permessi on line sul portale di Trentino Fishing (per tutte le associazioni di pesca del Trentino)».
Da alcuni anni il Consorzio si è strutturato anche come  “Centro Servizi Turistici ed Attività Collegate” «questo – prosegue il direttore – ha permesso l’unione vera e propria di più servizi a beneficio di tutta l’utenza dei quattro Comuni delle Giudicarie Centrali e precisamente: Tione di Trento, Borgo Lares, Tre Ville, Sella Giudicarie (Breguzzo), implementando i servizi offerti e progettando nuove strategie di sviluppo». 
Molto è stato fatto per dare risalto al suo patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico: dalla realizzazione di materiale cartaceo e multimediale, agli educational tour e ancora la partecipazione alle fiere in Italia ed all’estero, gli workshop ed ancora eventi e progetti di commercializzazione messi in campo con le Pro Loco associate e gli operatori del turismo collegati. 
Un punto di riferimento unico dunque per turisti e residenti anche per le attività d’animazione territoriale, quali informazioni per soggiorno in hotel ed appartamenti, attività sportive outdoor, prenotazioni ADWeek,  attività ricreative e culturali, prenotazioni per attività nel Parco, rilascio permessi funghi e pesca, manifestazioni organizzate dalle Pro Loco, prenotazioni Bicibus, tour in e-bike, info per Breg Adventure Park..
Spunti e informazioni cui è possibile affacciarsi in ben due sedi: «Il primo punto info – sottolinea Pollini – è aperto tutto l’anno e si trova a Tione  presso la sede del Consorzio, mentre il secondo punto info è stagionale e si trova a Breguzzo.
IMG_4009-09-08-19-12-07_A.jpgGli uffici, nel periodo estivo, sono aperti sette giorni su sette, mattina e pomeriggio, nei giorni festivi l’apertura è al mattino».  
Non solo questo però «Il Consorzio – prosegue Pollini – deve confrontarsi con il continuo evolversi del settore turismo e con la centralità del nostro territorio, incuneato tra la Val Rendena, le Terme di Comano e la Val del Chiese. Centralità geografica che rappresenta una delle grandi potenzialità di questo territorio». Oltre alle attività di promozione e sviluppo turistico del territorio, il Consorzio è particolarmente impegnato nel fare rete con gli Enti e le Associazioni locali».
Collaborazioni e attività
Il Consorzio è Centro di coordinamento e segreteria per l’attività delle sette Pro Loco delle Giudicarie Centrali (Tione di Trento, Breguzzo, Bolbeno, Zuclo, Preore, Ragoli, Montagne) e Centro Servizi di riferimento per 25 associazioni di volontariato provenienti da tutti i paesi della Busa (raccolta manifestazioni, segreteria, servizio telefonico e fax, vendita biglietti spettacoli vari, raccolta iscrizioni…). Accanto a questo poi ci sono le collaborazioni per quanto riguarda il Punto informativo del Parco Naturale Adamello Brenta (sia a Tione che a Breguzzo); il Centro Servizi di riferimento l’Ufficio sezione SAT (Società Alpinisti Trentini) di Tione - sezione centrale per tutta la Busa, vendita bollini, raccolta iscrizioni gite, supporto organizzazione raduni; l’Emissione di permessi raccolta funghi per il territorio dei 3 Comuni della “Busa”: Borgo Lares, Tre Ville, Tione di Trento con distribuzione dei blocchetti permessi, gestione distributore automatico per il rilascio dei permessi, ripartizione incassi ai Comuni. «Inoltre – sottolinea Pollini – offriamo un servizio noleggio attrezzatura a favore delle associazioni di volontariato delle Giudicarie per  (videoproiettore, gazebo, microfono…), attività di promozione e commercializzazione turistica, servizio raccolta dati statistici per le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere presenti nel territorio e la gestione del progetto “genziane” e banca dati “alloggi turistici”».
0012.jpgNon mancano poi le partnership “sportive” con i comuni dell’ambito – Tione di Trento; Borgo Lares, Tre Ville e Sella Giudicarie (Breguzzo): «dal progetto pluriennale del Dolomiti Brenta Bike - 171 km percorribili, 6 territori coinvolti più il Parco Naturale Adamello Brenta, quasi 100 le strutture alberghiere convenzionate (11 nel territorio del Consorzio) – al Dolomiti Brenta Trek un percorso che si sviluppa ad anello su 90 chilometri di sentieri SAT con un dislivello totale di 8.200 metri e ed è accessibile da più punti».
E ancora «l’Associazione Breg Adventure Park ed il Parco Avventura che rappresenta un’eccellenza della nostra offerta turistica e il Parco Naturale Adamello Brenta sia per la gestione del punto info Parco di Breguzzo che per le numerose attività estive realizzate in stretta sinergia con l’Ente».
Spazio anche allo Sci Club Bolbeno con il Consorzio che segue tutto il progetto di avvicinamento allo sci attuato presso il Centro Sci di Bolbeno; alle Guide MTB ed alle Guide Alpine per la realizzazione del progetto ADWeek - contenitore estivo della proposta outdoor delle Giudicarie Centrali ed «ai comuni delle Giudicarie Centrali – sottolinea Pollini – che sono soci del Consorzio e con cui, singolarmente, vengono attivate importanti progettualità condivise: attività outdoor, grandi eventi, manifestazioni a carattere extra-provinciale e alla Comunità delle Giudicarie per il progetto pluriennale sul turismo “Giudicarie 2020” che ha permesso il consolidamento del progetto pesca e la veicolazione dell’offerta turistica in Italia ed all’estero. 
«Infine – conclude il direttore - con il gruppo di Tione delle Guide Volontarie Anastasia viene poi gestito il progetto “Rintocchi tra le vette”, che permette di andare alla scoperta dei piccoli tesori nascosti nelle chiese e nei santuari Giudicariesi».

mappa

La nostra Valle

Qui, Natura e Tradizione sono di casa...

Le Valli Giudicarie Centrali, immerse in un paesaggio piacevolmente alpestre, in posizione soleggiata e circondate da alte cime, sono il luogo ideale per vivere e sentire la montagna in tutta la sua bellezza.  Basta, poi, indossare un paio di scarponcini e scegliere un punto qualsiasi della valle, per iniziare avventure per piccoli e grandi esploratori.
A fondo valle si trovano i sette paesi: Bolbeno, Breguzzo, Montagne, Preore, Ragoli, Tione di Trento, Zuclo, con gli affascinanti e tradizionali borghi rurali, che nascondono tanti segreti e un’infinità di particolari.
Ecco, le Valli Giudicarie Centrali danno proprio questo: la sicurezza di vivere una vacanza a contatto con la natura, la possibilità di facili escursioni, la tranquillità di paesi dalle solide tradizioni, il piacere della cordialità e di un ambiente a misura d'uomo, anzi, a “misura di famiglia”.
cr-adamello altosarca pnab dolomitibrentabike dolomitibrentatrek visitchiese

Grazie

Grazie per la tua iscrizione!

Iscriviti alla nostra newsletter


Annulla
close

Credits

Kumbe e Giudicare Centrali hanno collaborato per rendere possibile questo progetto web.

Design & Sviluppo:
Destination Management System:
Photography:
Autori vari
Videoediting:
Autori vari
close

Richiesta informazioni


CHIUDI